Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/mhd-01/www.sicilyfarm.it/htdocs/wp-content/plugins/rx-theme-assistant/includes/addons/rx-theme-assistant-dynamic-meta.php on line 602
Progetto - SicilyFarm Film Festival
Loading...

un grande sogno, un grande festival

il cinema sotto le stelle da farm cultural park alla valle dei templi di agrigento
PROGETTO

Il SicilyFarm Film Festival – Festival del Cinema di Agrigento è un festival internazionale di cinema che nasce con l’idea di proporre cortometraggi e documentari nel cuore della Sicilia con lo sviluppo di tematiche importanti come il bullismo, il femminicidio, la difesa ambientale come forma di sviluppo economico, etico e culturale ed infine il tema dell’accoglienza, da sempre uno dei temi princìpi della culturale siciliana. Verranno inoltre omaggiati i nostri più grandi scrittori con la denominazione di alcuni premi come Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura a Luigi Pirandello e Andrea Camilleri.
Il festival nasce grazie al sostegno dell’IFAD, il Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo dell’ONU, alla collaborazione del Parco Valle dei Templi di Agrigento e Farm Cultural Park, il parco turistico culturale che per quattro anni ha ospitato il Festival. La quinta edizione del Festival si svolgerà per quattro serate divise tra Farm Cultural Park e le due serate conclusive nella straordinaria cornice della Valle dei Templi di Agrigento, il cuore pulsante di un turismo in netta crescita e luogo di eventi straordinari come il Google Camp, l’Alba alla Valle ed una sfilata di D&G nel 2019.
Nelle quattro serate saranno diversi gli ospiti del settore cinematografico che prenderanno parte all’evento sfilando sul Red Carpet della Valle dei Templi, a partire dalla madrina dell’evento che sarà Serena Autieri. Vista la straordinaria cornice uno degli obiettivi è far diventare il Festival uno dei più ambiti ed importanti per quanto riguarda la regione Sicilia e, nel giro di cinque-sei anni, uno dei principali Festival Cinematografici nel panorama nazionale creando una grande occasione di sviluppo turistico e culturale personalizzando alcune vie storiche della città con la stilizzazione del Festival e coinvolgendo i siti più gettonati di Agrigento e provincia come la Scala dei Turchi ed il Farm Cultural Park; il festival diventerà un punto di culto che vedrà la partecipazione di tutta la provincia.

Quest’anno le opere iscritte sono state 667 provenienti da 61 Paesi in tutto il mondo comprendo i 5 continenti.

Nonostante l’arrivo del Covid19 il festival è rimasto invariato e tra i suoi progetti per il 2021 ci sono “SICILYFARM ON TOUR – Il cinema nei comuni di Agrigento” e “SICILYFARM ON THE BEACH”, una speciale iniziativa che vedrà coinvolto il pubblico durante la settimana del Festival nelle spiagge della costa agrigentina.

Lo Sponsor ufficiale del Festival è Il Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD), un’istituzione finanziaria internazionale e un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con sede a Roma. L’IFAD investe sulle popolazioni rurali, mettendole in condizione di ridurre la povertà, aumentare la sicurezza alimentare, migliorare la qualità dell’alimentazione e rafforzare la loro capacità di resilienza. L’IFAD fornisce ai paesi in via di sviluppo prestiti a tassi agevolati e donazioni. Mobilita inoltre cofinanziamenti da parte dei suoi stati membri, dai paesi in via di sviluppo e dai beneficiari stessi dei progetti.

Il fondatore e direttore artistico dell’evento è il regista Marco Gallo, reduce dall’esperienza quadriennale del Farm Film Festival, un Festival cresciuto anno dopo anno che ha visto tra i partecipanti i vincitori del Festival di Cannes, Venezia, Berlino e dei prestigiosi David di Donatello e del Roma Videoclip, kermesse nazionale che premia cinema e musica.

OBIETTIVI

Sono molteplici gli obiettivi che si prefissa il SicilyFarm Film Festival sin dalla prima edizione:
– Sviluppo turistico durante le quattro serate del Festival, esportazione del brand SFFF all’estero grazie alla partecipazione dei registi di tutto il mondo con le proprie opere. Nei quattro anni precedenti al SicilyFarm Film Festival sono stati iscritti più di 2500 cortometraggi coinvolgendo più di 60 Paesi in tutto il mondo.
– Coinvolgimento delle realtà regionali nell’ambito enogastronomico, culturale e turistico, si proverà ad organizzare mostre fotografiche o visive correlate al festival in vari punti di Agrigento e provincia coinvolgendo anche altri comuni.
– Investimento sulla pubblicità del Festival affinchè possa essere presente nei canali principali: Sky, Rai e web. Verrà inoltre creato un progetto pubblicitario importante affinchè sia il Festival che la città possano avere un ritorno d’immagine ed economico non indifferente, anche negli aeroporti di Catania e Palermo.
– Raggiungere il massimo livello delle opere in concorso coinvolgendo i registi pluripremiati di tutto il mondo, compresi i vincitori dei festival più blasonati come Cannes, Berlino e Venezia.
– Dare ampio spazio all’IFAD promuovendo e legando le loro attività e tematiche a quelle del Festival. Gli ambasciatori e testimonial dell’IFAD saranno ospiti durante le quattro serate.

 
TESTIMONIAL

Grazie al contributo dell’IFAD avremo dei contributi video da parte di Carlo Cracco , chef Rubio e Cristina Bowerman che verranno postati sui nostri social. La madrina dell’evento sarà la nota attrice e presentatrice Serena Autieri. Il presidente di Giuria invece sarà Maricetta Lombardo, due volte David di Donatello e quattro Nastri D’Argento. A presentare l’evento sarà Riccardo Gaz, noto speaker radiofonico reduce dalle esperienze con Radio Capital ed M2O.

 

 
IFAD – https://www.ifad.org/en/

L’IFAD è l’unica agenzia di sviluppo multilaterale che si concentra esclusivamente sulla trasformazione delle economie rurali e dei sistemi alimentari. Lavora nelle regioni isolate dei paesi in via di sviluppo e nelle situazioni di fragilità, dove poche agenzie di aiuto allo sviluppo o istituzioni finanziarie internazionali si avventurano.

La maggior parte delle persone più povere della terra, che soffrono la fame, vivono nelle aree rurali. L’IFAD investe proprio su quanti rischiano maggiormente di essere lasciati indietro: piccoli agricoltori poveri, donne, giovani, popolazioni indigene e altri gruppi vulnerabili.

Investire nelle aree rurali promuove prosperità, sicurezza alimentare e resilienza. La crescita economica nel settore agricolo risulta da due a tre volte più efficace, al fine della riduzione della povertà e della insicurezza alimentare, della crescita in qualsiasi altro settore.

L’IFAD svolge un ruolo di catalizzatore per aumentare gli investimenti pubblici e privati nell’agricoltura e lo sviluppo di imprese rurali. L’IFAD mette al centro delle sue attività e dei suoi investimenti le donne e gli uomini poveri che risiedono nelle aree rurali e li coinvolge attivamente nella formulazione e nell’attuazione dei progetti.

PARCO ARCHEOLOGICO VALLE DEI TEMPLI – https://www.parcovalledeitempli.it/

Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi è stato istituito con la legge regionale n. 20 del 3 novembre del 2000 e ha, tra le sue principali finalità, la tutela e la valorizzazione dei beni archeologici, paesaggistici e ambientali della Valle. Accanto a queste finalità, si aggiungono inoltre l’identificazione, la conservazione, gli studi e la ricerca dei beni archeologici, paesaggistici e ambientali a fini scientifici e culturali. Il parco, ampio circa 1300 ettari, appartengono i resti dell’antica città di Akragas e il territorio circostante sino al mare. La Valle dei Templi dichiarata nel 1997 dall’Unesco “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”. Nel 2017 il progetto “Agri Gentium: landscape regeneration” ha vinto il Premio Paesaggio Italiano nella prima edizione della Giornata del Paesaggio istituita dal MIBAC e – candidato a rappresentare l’Italia per il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa 2017-2018 – ha ricevuto dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa una menzione speciale “per l’eccezionalità e l’esemplarità delle pratiche poste in essere finalizzate allo sviluppo sostenibile e alla reintegrazione sociale”. Infine dal 2017 il Parco si avvale della collaborazione e dell’esperienza di Coop Culture per i servizi di accoglienza, di biglietteria, di bookshop, di visite e laboratori didattici in un’ottica d’integrazione tra beni culturali e territorio e tra cultura, turismo, economia locale.

FARM CULTURAL PARK – https://www.farmculturalpark.com/

Farm Cultural Park è una galleria d’arte e residenza per artisti situata a Favara in provincia di Agrigento. E’ il primo parco turistico culturale costruito in Sicilia. Fondata il 25 giugno 2010 dal notaio Andrea Bartoli e dalla moglie, l’avvocato Florinda Saieva, sorge all’interno del Cortile Bentivegna, un aggregato a sua volta costi- tuito da sette piccoli cortili che ospitano piccoli palazzi di matrice araba ed è situato nei pressi del centro storico di Favara. Oltre che come museo si propone anche come centro culturale e turistico dove vengono allestite mostre pittoriche temporanee e installazioni permanenti di arte contemporanea.
Inoltre vi sono residenze per artisti e vengono svolte presentazioni di libri e vari corsi di architettura. Lo scopo principale di questo progetto è quello di recuperare tutto il centro storico di Favara e trasformare il paese nella seconda attrazione turistica della provincia di Agrigento dopo la Valle dei Templi.

I PREMI E LE CATEGORIE

Saranno quattro le categorie presenti al Festival:

• Cortometraggi a tema libero
• Documentari a tema libero
• Cortometraggi d’animazione
• Videoclip musicali a tema libero
Il limite della durata di ogni cortometraggio sarà di 20 minuti per quanto riguarda i cortometraggi e
documentari, 10 minuti per i corti di animazione e 6 minuti per i videoclip.

Il premio ufficiale del Festival sarà il SICILYFARM AWARD che rappresenterà ogni categoria del Festival e verrà distribuito per:

• Premio Miglior Cortometraggio a tema libero

• Premio Miglior Cortometraggio/Documentario Farm Cultural Park
• Premio Miglior Documentario
• Premio Miglior Corto d’animazione
• Premio Miglior Videoclip

Tutti i cortometraggi iscritti concorrono per un premio in denaro dal valore di 1.000 Euro. Verranno inoltre premiati i cortometraggi per:

• Miglior Regia – Premio Luigi Pirandello
• Miglior Fotografia
• Miglior Sceneggiatura – Premio Andrea Camilleri
• Miglior Montaggio
• Miglior Colonna sonora
• Miglior Attore
• Miglior Attrice

Una giuria di esperti del settore cinematografico e giornalistico si riserverà la possibilità di assegnare ulteriori premi speciali alle opere che si sono contraddistinte per tematiche o interpretazione.

DIRETTORE ARTISTICO – MARCO GALLOwww.marcogallo.it

Nasce ad Agrigento nel 1988, Filmmaker dal 2009, studia Regia e Televisione a Cinecitta’ dal 2007 al 2009 e con il primo cortometraggio “Il momento giusto” tratto dalla colonna sonora di Fabrizio Moro ottiene numerose finali a Festival nazionali e tra i primi 50 ai David di Donatello. Nel 2009 viene scelto come regista emergente per premiare Paolo Sorrentino ai Golden Graal 2009. Dal 2010 in poi realizza piu’ di 100 videoclip, il primo tra tutti con Bud Spencer e Terence Hill, presentato al Festival Di Venezia 2010. Numerose regie video e backstage di concerti live tra cui uno dei tre storici tenori Jose’ Carreras ed il piu’ recente Jarabe De Palo ed in Italia Donatella Rettore, Michele Zarrillo, Franco Simone, Povia e molti altri artisti. Ha curato il backstage degli MTV Awards 2017, la presentazione di Disney Italia al Festival di Taormina 2017, ha curato diversi backstage, spot e video aziendali per Mercedes Italia, Smart, RDS, Il Tour Music Fest e numerosi Show Cooking tra i quali Heinz Beck, Gianfranco Vissani e Fulvio Pierangelini all’interno dell’evento Roma Golosa. Nel 2015 raggiunge numerose finali con 3 videoclip differenti, vincendo tra gli altri il Visioni Corte (che vincerà nuovamente nel 2018), il Roma Videoclip Festival ed i Paris Art and Movie Awards. Gira still-life video a Sydney, Bangkok, Venezia, Capri, Londra, Salonicco ed in Burundi. Nello stesso anno collabora con Wholodance, progetto europeo sul motion capture in 3D ad Amsterdam e Salonicco. E’ stato il regista del Roma Videoclip per 9 anni ed ha curato anche la regia del Premio Anna Magnani per 3 anni. Crea nel 2016 il Farm Film Festival e ne diventa il direttore artistico. Da 7 anni Responsabile Video e Comunicazione della A.S. Roma Nuoto e per due anni con il suo staff Responsabile Video della SIS Roma, ASD Nuova MIlvia e APD Roma Volley, societa’ di serie A di pallanuoto, nuoto, calcio e volley introducendo una figura innovativa in tutto il panorama sportivo nazionale semi-professionistico. Ha curato la campagna video-pubblicitaria della candidatura di Agrigento tra le dieci finaliste come Capitale della Cultura 2020. Ha realizzato, tra gli altri, tre documentari: 1768 Giorni, raccontando la vita dell’ex presidente alla Regione Sicilia Totò Cuffaro, Rossotrevi, con la partecipazione di Vittorio Sgarbi, Maurizio Costanzo, Maurizio Battista, Cesara Buonamici, Oliviero Toscani e Carmelo Sardo. Ed infine A1 passo da te, finalista al Fictv2018, il più importante Festival di Cinema e Sport al mondo. Con Rossotrevi ha raggiunto finali nei Festival di tutto il mondo vincendo alcuni premi a Barcellona, Los Angeles, Bucarest e Pune (India) prima di essere distribuito su Amazon Prime Video UK. In questi dieci anni ha portato almeno una volta in finale internazionale nei Festival ben 11 opere.